Gli Italiani hanno poca dimestichezza con la finanza, è una cosa noiosa. Quando va bene va bene, quando va male è colpa di Pantalone.In questi giorni si sono bruciati centinaia di miliardi nelle borse mondiali. Una enormità se paragonata a quanto servirebbe alla economia italiana. Ce ne freghiamo??

merci-chicchi-del-petrolio-dell-oro-dell-argento-del-rame-del-mais-e-di-caffè-58882965.jpg

La moneta è stata nel passato il corrispettivo di una valore tangibile (Oro, Argento, Petrolio, Ferro, Grano etc) e quindi la moneta disponibile doveva essere equivalente a beni tangibili; diciamo al valore delle produzioni di ogni stato che stampa moneta.

 

Tutto ciò ha funzionato fino a quando la moneta americana non è diventata la moneta di scambio universale, quando cioè tutto il mondo per scambiare merci o servizi sono stati costretti ad usare il dollaro equivalente.

wallstreet1.jpg

Il bisogno di liquidità esasperante degli Stati Uniti, che già si avverte nei primi anni 90, ha costretto la Federal Reserve a stampare una enormità di carta moneta senza corrispettivo ed a incoraggiare la Finanza Creativa.

Parlare di finanza creativa è riduttivo. Si tratta invece della più grande truffa operata dagli speculatori a fronte dei risparmiatori di tutto i mondo. Finanza Creativa è come dire aspettativa di un guadagno; non molto dissimile ad un Sogno.

1361361519818mary_poppinspuntata.jpg

Difatti la finanza mondiale è andata avanti già dall’Edonismo Reganiano a forza di “emissione di aspettative”. Si va avanti da un sogno ad un altro, dalla bolla dei Blue Cheap a quella immobiliare dei SubPrime, come una catena di Santo Antonio; sgonfiatasi una bolla vi è la immediata esigenza di inventarne un’altra. Di fare sognare di nuovo.

Oggi i sogni (la carta) sommano 350 mila miliardi di dollari, quando il prodotto interno lordo dell’insieme dei Paesi di questo pianeta arriva a malapena a 60 mila miliardi di dollari. E’ come dire che a 60 mila miliardi di oro si fa fronte con 350 mila miliardi di dollari di Sogni.

aspiradenariR375_24set08.jpg

Questo gioco ha creato pochissimi nuovi ricchi ed una enormità di nuovi poveri, Una recente statistica evidenzia che  l’1% più ricco della popolazione mondiale detiene una ricchezza maggiore del restante 99%. E che 62 (sessantadue persone) concentrano il 50% della metà povera del mondo. Una azione che distrugge, erode in progressione il “benessere reale” della media borghesia del mondo. Anche quella nostra Italiana.

Infine siamo proprio sicuri che questi 62 individui, con la loro immensa ricchezza non condizionino le decisioni economiche, etiche, sociali, di tutti gli stati del mondo. ?

neroete.jpg

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: